LE 5 SPECIE DEL SALMONE SELVAGGIO

le cinque specie del salmone selvaggio

La denominazione Salmone selvaggio dell’Alaska raggruppa cinque specie che nascono nei fiumi cristallini dell’Alaska per poi trascorrere la vita adulta nell’Oceano Pacifico del Nord.

I salmoni dell’Alaska, come le loro controparti atlantiche, sono anadromi: nascono e vivono la prima parte della loro vita in acqua dolce prima di trasferirsi in acqua salata per crescere e maturare. Al termine della vita, tornano al fiume dove sono nati per deporre le uova e poi morire.

A differenza dell’Oceano Atlantico, dove esiste una sola specie di salmone (il salmo salar), nel Pacifico Nord son presenti sei specie di salmone e cinque di esse sono oggetto di pesca commerciale in Alaska.

Appartengono al genere Oncorhynchus, termine che raggruppa due parole greche: “onco”, che significa uncino o mento e “rhyno”, che significa naso.

I nomi scientifici delle cinque specie di Salmone dell’Alaska furono stabiliti durante l’esplorazione della Siberia e si riferiscono ai nomi comuni che ricevono nella lingua autoctona.

Il Salmone RED KING o REALE – Oncorhynchus tschawitscha

E’ il più grande dei salmoni del Pacifico. In età matura pesa tra i 4 e i 15 kg ma può raggiungere pesi record intorno ai 30 kg. Più longevo delle altre specie, vive fino a 7 anni e può allontanarsi fino a 1600km dalla costa. Per dimensione, qualità della carne e percentuale di grassi è considerato il salmone ideale per l’affumicatura. Rari e molto apprezzati gli esemplari a carne bianca White King.

Il Salmone SOCKEYE o ROSSO – Oncorhyncus nerka

In età matura ha un peso medio di 3/4 kg e misura circa 84cm. E’ una specie particolarmente ricercata per la carne rossa molto saporita, ricco di olio molto adatta all’affumicatura.

Il Salmone COHO o ARGENTATO – Oncorhyncus kisutsch

In età matura pesa tra i 3 e i 6 kg e vive lungo le coste dell’Alaska e del Canada. Dal gusto dolce e delicato e dalle carni di un colore rosso intenso; è l’unico salmone selvaggio che può vantare un contenuto di grassi inferiore al 4% (un terzo del normale tenore in grassi di un salmone d’allevamento).

Salmone KETA (Oncorhynchus Keta)

Il salmone keta ha una dimensione intermedia tra quella del salmone argentato e del salmone rosso. Ha un peso medio che si aggira intorno ai 3,6 Kg. Unisce una consistenza compatta e un sapore raffinato a un prezzo moderato. La carne di salmone keta contiene solo il 4-5% di grassi e il suo colore è più vario rispetto a quello delle altre specie. Riproduce le uova più grandi e più apprezzate sul mercato (conosciute con il nome giapponese ikura).

Salmone ROSA (Oncorhynchus Gorbuscha)

Il salmone rosa è la specie più piccola e abbondante dell’Alaska, ha un peso medio di 1,5 Kg. Si caratterizza per il colore rosa e la consistenza tenera e delicata della sua carne. La maggior parte del salmone rosa viene utilizzato per l’inscatolamento, tuttavia trattandosi di una varietà piccola ed economica è diventato molto popolare e lo si trova sempre più spesso fresco o congelato.

Articoli consigliati