Gennaio mese del pesce selvaggio d’Alaska

Gennaio mese del pesce selvaggio d’Alaska
0 0
Read Time:2 Minute, 17 Second

Un mese di gennaio ricco di eventi volti a mettere in primo piano le peculiarità dei prodotti ittici dell’Alaska, con le loro straordinarie virtù benefiche, la loro versatilità e, soprattutto, la loro sostenibilità. Una seconda edizione importante quella dell’“Alaska Seafood Month”, organizzata da Asmi, Alaska Seafood Marketing Institute.

In Alaska, il futuro degli stock ittici e dell’ambiente sono più importanti delle opportunità immediate della pesca commerciale. Le zone di pesca dell’Alaska sono gestite in modo da garantire una fornitura sostenibile dei prodotti ittici provenienti dalle acque dell’Alaska così come imposto dalla costituzione dello Stato. Nel 1959, il popolo dell’Alaska decise che «il pesce dovrà essere utilizzato, sviluppato e conservato secondo il principio dello sfruttamento sostenibile».

I salmoni dell’Alaska sono selvaggi e di conseguenza esiste una naturale variabilità del numero dei salmoni che tornano verso i corsi d’acqua dolce per riprodursi. A differenza degli stock in altre parti del mondo, nessuno degli stock di salmone dell’Alaska è minacciato o in pericolo. I salmoni dell’Alaska sono abbondanti da millenni e vengono gestiti in modo da garantire la loro abbondanza nel futuro.

Il pesce selvaggio dell’Alaska è sostenibile, cresce in acque incontaminate e si nutre esclusivamente di ciò che offre il suo habitat e, proprio per questo, è una fonte di inestimabili virtù benefiche per la salute, dagli antiossidanti, alle vitamine (tra cui la preziosissima D) e dagli Omega 3, quegli acidi grassi polinsaturi molto utili nella prevenzione di molte patologie, tra cui quelle del cuore e del cervello. Nasce proprio da queste straordinarie virtù la volontà di ampliare la conoscenza dei prodotti ittici dell’Alaska.

A gennaio 2023 saranno molte le occasioni per conoscere le qualità intrinseche e l’importanza della sostenibilità di questi insuperabili gioielli del Pacifico. Li vedremo in tv, su Italia 1, nella trasmissione “Cotto e Mangiato” condotta da Tessa Gelisio, la seguitissima food blogger che, oltre a fornire squisite ricette, parlerà proprio dei benefici che i prodotti ittici dell’Alaska apportano all’organismo.

Parleranno di loro anche alcuni tra i più noti influencer che, attraverso i social, daranno consigli sull’importanza di nutrirsi con i pesci dell’Alaska per adulti e bambini e per chi pratica sport. Per quanto riguarda le promozioni, li troverete in tutti i punti vendita Pam Panorama dal 6 di gennaio.

In una selezione di ristoranti milanesi si potranno degustare deliziosi piatti preparati con i pesci dell’Alaska. Conoscerete i loro nomi tramite una campagna pubblicitaria sui giornali di Milano, sul sito internet www.alaskaseafood.it e sui social.

Naturalmente è prevista, come ogni anno, anche la presenza di uno stand Alaska nel famoso Congresso “Identità Golose” che si svolgerà dal 18 al 20 gennaio 2023 presso il MiCo.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “Gennaio mese del pesce selvaggio d’Alaska

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *